Quando arriva la bella stagione e il caldo si fa sentire, non c’è niente di meglio di un bel gelato. Questo sarà insuperabile se oltre a essere fresco è anche nutriente e sano. Un gelato fatto in casa, alla frutta o alla crema, con gli ingredienti che scegliamo personalmente sarà una merenda nutriente, un dolce unico da proporre alla fine di una cena con gli amici, e sicuramente una cosa che farà felici i bambini. La gelatiera è un piccolo elettrodomestico che permetterà di realizzare a casa propria ottimi gelati artigianali, sia alla frutta, che al cioccolato, alla crema, al caffè, o alla vaniglia, consentendo anche di sperimentare gusti nuovi. Si tratta di una macchina per gelato, che può funzionare con diversi meccanismi, ma che ha la funzione esclusiva di preparare il gelato in casa, o dei sorbetti, con tempi che variano da circa 3 quarti d’ora a pochi minuti, con l’aiuto del freezer o anche autonomamente.

Con l’aiuto della macchina da gelato sarà possibile creare gelati a base di panna o latte, oppure sorbetti a base di frutta, per soddisfare i gusti di tutta la famiglia, e che si avvicinano molto a quelli in vendita dai migliori gelatai della città. A differenza dei metodi tradizionali e manuali, che prevedono molti passaggi, e spesso danno come risultato la creazione di composti troppo duri, con parti ghiacciate, o troppo liquidi, con la gelatiera si otterranno gelati dalla giusta consistenza, cremosi e freschi, in tempi decisamente più ridotti. Procurandosi dei coni, oltre alle classiche coppe da gelato che si hanno in casa, il risultato sarà ancora più gradito a grandi e piccini.

Con questo articolo di aiuteremo a capire come funziona questa macchina e a selezionare la migliore gelatiera sulla base delle tue esigenze. Prenderemo in considerazione tra tante, la gelatiera in offerta che meglio risponde alle diverse caratteristiche ricercate, in base alle varie esigenze, e con il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Come funziona la gelatiera?

Esistono vari modelli di gelatiera, da quella più costosa, di tipo professionale, alla gelatiera economica tutta manuale, e nel mezzo gelatiere da cucina, o da frigo, ma tutte sfruttano più o meno lo stesso meccanismo di base, che è quello di trasmettere il freddo a una miscela da noi preparata, facendola addensare. Nelle gelatiere manuali, e nei piccoli elettrodomestici elettrici da cucina, il meccanismo che consente la formazione del gelato è molto semplice, vi è una ciotola che viene messa all’interno di un altro contenitore contenente acqua e sale ghiacciata o un liquido di diverso tipo, congelato. Tale contenitore, dovrà essere messo in frigo a congelare, almeno 24 ore prima, e poi potrà essere utilizzato per produrre un solo gusto di gelato. La miscela che poi andrà a comporre il gelato è posta all’interno della ciotola, che a stretto contatto con il contenitore ghiacciato cede il calore, e si raffredda, consentendo, grazie alla mescolazione continua, che può essere manuale o automatica, la creazione di un gelato cremoso e privo ghiaccio.

Esistono anche modelli di gelatiera, a dire il vero poco diffusi, formati da piccole unità di raffreddamento che vengono poste all’interno del frigo e che ogni tot di tempo mescolano automaticamente il contenuto.

Un’altra tipologia molto diffusa, è la gelateria di tipo professionale. Questa tipologia viene detta anche “a compressione”, dato che è dotata di un motore con funzionamento a compressione che produce il freddo. In questo caso è la macchina stessa a provocare il raffreddamento, e quindi non è richiesta una fase di pre-congelamento del recipiente, così come deve essere fatto per le gelatiere manuali e per le gelatiere elettriche domestiche.

Da quali parti è formata una gelatiera?

Come abbiamo visto, nel paragrafo precedente, esistono diversi tipi di gelatiera, ma la maggior parte dei prodotti più diffusi, rientra in una delle due principali categorie che andiamo a descrivere:

  • Le gelatiere elettriche, con recipiente che deve essere pre-congelato in freezer
  • Le gelatiere a compressione che hanno il meccanismo di congelamento integrato nella macchina

Indipendentemente da quale sia il tipo di funzionamento della macchina, una gelatiera è formata da due elementi fondamentali: un elemento refrigerante, che deve portare la temperatura del nostro composto al di sotto del grado di congelamento, e una pala per mescolare la miscela, che ha la funzione di evitare che il prodotto si congeli o formi cristalli di ghiaccio.

Per quanto riguarda le gelatiere con elemento da pre-congelare, queste in genere sono formate da un contenitore, che va tenuto in freezer almeno 18-24 ore. Una volta che tale elemento sarà congelato, al suo interno andrà inserita la ciotola che contiene la miscela, vi sarà poi una pala che viene mossa automaticamente, e che consentirà di creare il gelato in un tempo che varia da 30 minuti a un’ora.

Le gelatiere a compressione, che invece sono provviste di un sistema interno di raffreddamento, sono più costose, pesanti ed ingombranti rispetto al primo modello. Anche in questo caso, oltre al motore che aziona la pala, e a quello che permette la refrigerazione, vi è una ciotola che conterrà la miscela, che si trasformerà in gelato, in tempi più ridotti rispetto al modello precedentemente descritto.

Caratteristiche principali di una gelatiera

Una gelatiera può avere prezzi molto diversi in base al modello che scegliamo, e di conseguenza avrà delle caratteristiche diverse. Anche la gelatiera in offerta, o scontata andrà valutata in base alle sue caratteristiche, oltre che al prezzo ridotto e conveniente.

I modelli di gelatiera manuale, sono sicuramente i più economici e anche i più ecologici, e sono caratterizzati dalla presenza di un contenitore da pre-raffreddare e da una pala che servirà a mescolare il nostro gelato, che dovrà essere mossa manualmente, in genere tramite una manovella. Questa tipologia, è come abbiamo detto davvero poco costosa, ma utilizzandola la mantecazione del gelato risulta un’operazione spesso molto lunga e può essere davvero stancante. La gelatiera a manovella, è stata quasi totalmente sostituita dalla sua versione elettrica, detta anche “gelatiera ad accumulo”. La caratteristica di questo modello, è quella di avere, come nel modello manuale, un contenitore che va raffreddato in frigo, ma il movimento di mantecazione della pala, viene effettuato dalla macchina, alimentato da energia elettrica, lasciando libere le nostre mani.

Le gelatiere di tipo professionale a compressione, che sono auto-refrigeranti, hanno la caratteristica di produrre da sole il raffreddamento, e a differenza dei modelli precedenti, riescono a mantenere una temperatura costante. Consentiranno di preparare un gelato in maniera più veloce, realizzando come prodotto finale un composto più omogeneo. Le caratteristiche di questa tipologia di gelatiere sono il costo maggiore, le dimensioni più ingombranti, e anche un peso più elevato rispetto agli altri modelli. Il vantaggio è che non bisognerà attendere i tempi di pre-congelamento del contenitore e il fatto che consentono, in intervalli di tempo ridotti, di creare diversi gusti di gelato, senza alcuna fatica. La maggior parte delle gelatiere a compressione ha anche la funzione di refrigeramento che funziona da sola: questa sarà utile per mantenere freddo il gelato per un determinato periodo di tempo. In genere questa funzione può avere la durata massima di un’ora.

Prezzi medi delle gelatiere

Così come cambiano le caratteristiche della gelatiera, anche i prezzi variano molto in base alla tipologia che si sceglie. Ormai le gelatiere a manovella di tipo manuale sono davvero poco diffuse, dato che i modelli elettrici dotati di contenitore da porre in frigo, sono davvero economici e adatti a tutte le tasche. Quasi tutti i brand che producono o piccoli elettrodomestici da cucina hanno nel loro catalogo una gelatiera elettrica: ne esistono di tutti i tipi, forma e colore e andranno scelte in base a caratteristiche come l’ampiezza del contenitore. Inoltre alcuni modelli propongono anche la presenza contemporanea di due contenitori così da poter produrre due gusti di gelato contemporaneamente. Un modello molto semplice di gelatiera automatica, con elemento congelatore da porre in frigo, parte dai 20 €, per arrivare fino ai 130 € di modelli più accessoriati, realizzati in materiali di alta qualità e dal design più ricercato.

Le gelatiere con congelatore integrato, invece partono dai 140 €, e superano anche i 1000 €. Stiamo considerando gelatiere di tipo professionale per uso domestico, che producono 1,5 litri di gelato in 15-20 minuti. In media si può acquistare un buon prodotto spendendo attorno ai 200 €. Esistono inoltre modelli non necessariamente per uso domestico che producono quantità di gelato maggiori, ad esempio 5 litri alla volta, dedicate a un utilizzo semi-professionali, e che superano i 2.000 €.

Ho davvero bisogno di una gelatiera?

La gelatiera, non rientra certamente nel novero dei piccoli elettrodomestici necessari in cucina. Questi comprendono in genere il frullatore, il frullatore a immersione, il tostapane, la piastra. Chi ama gli elettrodomestici spesso si spinge oltre, con l’acquisto di una planetaria, o anche di una macchina per il pane, riponendo la gelatiera in fondo alla lista dei desideri. Questa macchina, infatti viene vista oltre che come un elemento accessorio e non necessario, come un oggetto di utilizzo stagionale e temporaneo. In genere mangiamo il gelato soltanto nella stagione calda quindi pochi mesi all’anno, per cui si immagina che questo tipo di prodotto, oltre a non essere necessario nell’economia domestica, sia resterebbe comunque sotto utilizzato.

Rispondere alla domanda “ho davvero bisogno di una gelatiera?”, è complicato. Di sicuro la macchina per il gelato non rientra tra quegli elettrodomestici che risolvono necessità primarie, come quelle di cuocere, frullare, eccetera. D’altro canto se abbiamo una famiglia con bambini, e se si ama il gelato, l’acquisto di una gelatiera, magari un modello abbastanza economico, per cominciare, potrebbe dare molte soddisfazioni. Un altro elemento, che potrebbe far propendere per l’acquisto di una gelatiera è il desiderio di voler adottare uno stile di vita sano. Spesso si associa il mangiare sano a una serie di rinunce, ma non necessariamente è così. Soprattutto se abbiamo dei figli piccoli, grazie alla gelateria potremmo creare gelati, utilizzando solo ingredienti di prima qualità che difficilmente potrebbero essere trovati da un rivenditore professionale. Se i bambini non amano mangiare tante porzioni di frutta, creare dei gelati utilizzando soltanto frutti di stagione, sia d’estate che in inverno potrebbe risolvere un problema, con molto gusto da parte dei più piccoli. Avere sempre un po’ di gelato pronto in frigo, fatto con le nostre mani, sarà utile anche nel momento in cui arrivano ospiti inattesi: potremmo sorprenderli con una deliziosa coppa di gelato fatto in casa.

Considerato il costo di una gelatiera automatica, relativamente basso, si tratta di un acquisto che non incide molto sull’economia della casa, ma nel lungo periodo permetterà di risparmiare sull’acquisto di gelati fuori casa e andrà a incidere positivamente sulla salute di tutti membri della famiglia, soddisfacendo le esigenze dei più golosi. Prima di procedere all’acquisto di una gelatiera, le recensioni di chi l’ha già provata, potranno aiutarci a capire se si tratta del prodotto adatto alle nostre esigenze e all’utilizzo che prevediamo di farne.

Come scegliere una gelatiera

Se avete deciso che volete una gelatiera e non sapete quale scegliere, bisognerà valutare una serie di elementi, che aiuteranno a prendere una decisione sul modello migliore per voi e su quale gelatiera comprare. La prima scelta da fare, ormai è chiaro, è tra la tipologia di gelatiera elettrica con elemento refrigerante da porre nel freezer, e una gelatiera di tipo professionale per uso domestico. Questa scelta, potrà essere più semplice di quanto si pensi, se ci si basa sulla componente economica. Infatti quella non auto refrigerante, è una gelatiera più economica rispetto ai modelli professionali. Le gelatiere con contenitore da porre a congelare 24 ore prima, però, rispetto a quelle professionali presentano delle problematiche in più e tempi più lunghi. Prima di tutto, bisognerà decidere almeno il giorno prima di voler fare il gelato, a meno che non si abbia un freezer molto spazioso in cui tenere sempre il contenitore refrigeratore. Questo infatti è abbastanza ingombrante, anche se in molti casi il contenitore è stato sostituito da dischi refrigeranti, sicuramente meno ingombranti e più comodi da tenere anche in un normale freezer, che in genere non è molto capiente. Utilizzando questo modello di gelatiera inoltre è chiaro che si potrà creare un solo gusto alla volta, dato che i tempi di produzione del gelato corrispondono ai tempi in cui il l’elemento refrigerante si scongela, cedendo il freddo alla miscela che abbiamo preparato. Non avremo quindi la possibilità di utilizzare l’elemento refrigerante per creare due gusti di seguito, ma dovremo aspettare di nuovo i tempi di congelamento e magari produrre un secondo gusto il giorno dopo. Questo problema può essere risolto facilmente con l’acquisto di un secondo contenitore da porre in freezer, che però pone la questione dello spazio, di cui abbiamo parlato prima. Inoltre esistono sul mercato gelatiere che sono già provviste di due elementi refrigeranti. Oltre al tempo di attesa per il congelamento dei contenitori, vi sono i tempi di produzione del gelato che in genere sono leggermente maggiori rispetto alla gelateria di tipo professionale. Ad ogni modo trattandosi di un elettrodomestico non necessario e che sicuramente non avrà un uso quotidiano, e considerati i prezzi, la scelta di una gelatiera di questo tipo in molti casi risulta la migliore.

Si tratta comunque di apparecchi poco ingombranti, che quando non utilizzati possono essere riposti in un mobile della cucina.

Per quanto riguarda invece le gelatiere professionali per uso domestico, dotate quindi di meccanismo auto refrigerante, i punti di vantaggio di questi modelli sono la velocità, la possibilità di creare tutti i gusti che si vuole senza tempi di attesa. Di contro abbiamo dimensioni più ingombranti, e un prezzo decisamente maggiore. Questa gelatiera è consigliata se si ha una famiglia numerosa, magari con molti bambini, e l’abitudine o il desiderio di creare i propri gelati molto spesso, durante tutto l’arco dell’anno.

Un altro elemento da valutare nel momento in cui si acquista una gelatiera, di entrambe le tipologie, e la capienza del cestello, in cui avrà andrà posta la miscela. In genere le gelatiere più comuni hanno cestelli da 1 litro, ma se la famiglia è molto numerosa, forse sarà il caso di propendere per un modello che può contenere 1,5 litri di gelato. Esistono in commercio anche gelatiere con cestelli molto grandi che arrivano a 5 litri, decisamente un po’ troppo per una normale famiglia.

Come si può facilmente comprendere la migliore gelatiera non è necessariamente il modello più costoso, al contrario, modelli professionali troppo performanti, potrebbero non essere adatti alle nostre esigenze, rischiando di essere sotto utilizzati, e finire nel dimenticatoio. Se abbiamo dubbi, possiamo scegliere come primo acquisto una gelatiera con recensioni positive e prezzo basso, in modo da capire se si tratta di un prodotto che fa per noi, e magari valutare un acquisto più impegnativo in seguito, dopo aver sperimentato per un po’.

Suggerimenti sull’uso delle gelatiere

Per chi ha scelto un modello di gelatiera elettrica, con cestello da porre in frigo, il consiglio principale è quello di tenere il cestello sempre congelato e pronto all’uso. Un altro consiglio molto utile è quello di riporlo subito in freezer dopo aver fatto il gelato, in modo che essendo ancora parzialmente congelato, sia pronto all’uso in tempi più brevi.

Indipendentemente dal modello di gelatiera che abbiamo scelto, le fasi di produzione del gelato sono le stesse, e riguardano la preparazione degli ingredienti, la loro miscelazione; segue poi la fase di mantecazione e quindi la conservazione del gelato stesso. Preparare gli ingredienti prima di cominciare la produzione del gelato farà sì che avremo una miscela omogenea e che il procedimento sia fluido e senza interruzioni. Come quando si prepara un dolce, sarà bene pesare tutti ingredienti e porli in vari contenitori sul banco della cucina, in modo da averli tutti a portata di mano. Per quanto riguarda la miscelazione degli ingredienti, questa può essere fatta a caldo o a freddo. In genere la miscelazione a caldo viene prevista solamente per i gelati che contengono uova. Miscelando gli ingredienti sarà bene assicurarsi di ottenere un composto omogeneo e privo di grumi, e assicurarsi che tutti gli elementi solidi e lo zucchero siano completamente sciolti. La miscelazione può avvenire a mano o con l’aiuto di un mixer a immersione.

Una volta terminate queste due fasi segue quella in cui la nostra miscela si trasformerà in gelato, che viene detta la fase di mantecazione. Se abbiamo preparato una miscela a caldo, sarà bene farla raffreddare prima di introdurla nella gelatiera. Sia con la gelatiera elettrica, sia con quella professionale, la mantecazione viene fatta dalla macchina, e può avere tempi variabili tra i 20 e i 50 minuti. Una volta finito questo procedimento, il gelato è pronto. Se si desidera un gelato un po’ più duro bisognerà porlo nel congelatore, e comunque è consigliabile conservarlo in freezer, e tirarlo fuori 30 minuti prima di consumarlo.

Trucchi per preparare un buon gelato con la gelatiera

Ogni gelatiera ha opinioni differenti, in base all’utilizzo che ne fa chi l’acquista, ma vi sono una serie di regole base, da seguire per far sì che si ottenga il meglio dal proprio prodotto, il che, nei fatti si traduce in un ottimo gelato. Per creare un prodotto di buona qualità, sarà bene utilizzare esclusivamente ingredienti freschi. Se desideriamo gelati molto cremosi e con un’ottima consistenza, bisognerà prediligere i latticini con alto contenuto di grassi come ad esempio il mascarpone o la panna. Al momento di scegliere lo zucchero da utilizzare per il nostro gelato, sarà bene scegliere una qualità di zucchero molto sottile, che si scioglierà meglio e più rapidamente. Lo zucchero infatti ha la caratteristica di rendere il gelato più compatto, lasciando meno spazio per la creazione di cristalli di ghiaccio, che molto spesso rappresentano il difetto di gelati prodotti in casa, e fanno la vera differenza con quelli prodotti a livello professionale. Per un gelato veramente sano e nutriente si consiglia di utilizzare frutta fresca e di stagione; detto questo, se abbiamo frutta congelata, utilizziamola senza scongelarla completamente, per ottenere risultati migliori. Se abbiamo tempo, prepariamo in anticipo la miscela, e teniamola in frigo per circa quattro ore, prima di procedere alla mantecazione.

Un altro suggerimento, che determinerà una qualità migliore del nostro gelato è quello di non versare il composto che abbiamo preparato all’interno del cestello troppo tempo prima di accendere la macchina in quanto questo potrebbe portarlo a gelare sulle pareti, prima che si cominci a mescolare. Nel momento in cui la gelatiera è stata avviata, sarà bene non fermarla, per evitare che il composto congeli all’interno del cestello. Una volta che il gelato ha raggiunto la consistenza desiderata, rimuoverlo dalle pareti del contenitore con una spatola in silicone o in legno. Il momento migliore per gustare il gelato è quando l’abbiamo appena fatto, se questo non è possibile, si potrà metterlo in congelatore e tirarlo fuori mezz’ora prima di consumarlo. Molti produttori, all’interno della confezione, nel manuale di istruzioni inseriscono anche diverse ricette, che consentiranno di sperimentare la propria gelatiera con le dosi esatte e più adatte alla macchina.

Manutenzione delle gelatiere

Come tutti i piccoli elettrodomestici da cucina, anche le gelatiere necessitano di piccole attenzioni, e di pulizia e cura costante, per far sì che durino a lungo e mantengano sempre un bell’aspetto. Trattandosi di elettrodomestici, sarà bene staccare sempre la spina dalla presa di corrente elettrica per ogni fase di montaggio, smontaggio e pulizia. In genere molte gelatiere sono fatte in materiale plastico, quindi sarà bene non utilizzare prodotti per la pulizia che possano essere abrasivi. Cestelli, pale, coperchi ed altri elementi, in genere sono smontabili, e una volta rimossi, potranno essere puliti più facilmente. Per quanto riguarda il gruppo motore, sarà bene pulirlo con un panno umido, senza utilizzare detergenti. Il cestello che va a posto nel congelatore andrà pulito solamente quando sarà a temperatura ambiente, e in genere potrà essere lavato in acqua a temperature che non superano i 40°. Si raccomanda di non porre mai il cestello refrigerante in lavastoviglie. Tutte le altre parti, come il coperchio, il contenitore, e la pala mescolatrice, possono essere lavati a mano con un detergente per piatti o secondo le indicazioni del produttore, poste in lavastoviglie.

Nei modelli con il cestello che va a posto nel freezer, bisognerà assicurarsi che questo elemento sia perfettamente asciutto, prima di porlo a congelare. La cosa migliore, sarà quella di inserire il cestello da congelare all’interno di un sacchetto per congelatore, e poi porlo nel freezer, in questo modo si eviterà la formazione di depositi ghiaccio sul cestello stesso. Il cestello dovrà restare all’interno del congelatore, a una temperatura di almeno -18 °C, per circa 24 ore. Sarà bene tirare fuori il cestello dal congelatore solo nel momento in cui la nostra miscela sarà pronta alla mantecazione.

Fino a qui abbiamo parlato nel dettaglio della gelatiera, e quale scegliere in base alle caratteristiche delle varie tipologie di prodotti sul mercato, e alle proprie esigenze. Se ancora non sappiamo quale gelatiera comprare, gli ultimi dubbi potranno essere dissolti dalle recensioni dei migliori prodotti a compressione, quindi auto-refrigeranti, attualmente in commercio. Proponiamo per ogni gelatiera, le opinioni, le caratteristiche, le funzionalità e anche un elenco di vantaggi e svantaggi che potranno aiutare nella propria valutazione.

 

1. De’Longhi ICK5000 Recensione

De’ Longhi è un’azienda italiana con sede a Treviso, nata agli inizi del secolo scorso. Nel corso degli anni 90 con una serie d acquisizioni, è entrata in vari settori, dalla climatizzazione agli elettrodomestici, dal 2001 è quotata alla borsa di Milano.

Il Gelataio ICK 5000 è una macchina da gelato provvista di un sistema a refrigerazione, per cui genera autonomamente il freddo necessario alla preparazione del gelato. Questo permette di preparare 700 g di gelato in tempi rapidi. Attraverso la sua manopola, è possibile attivare le tre modalità di funzionamento: il movimento delle pale per la fase di amalgamazione e mantecazione, la produzione del gelato con il sistema refrigerante, e il funzionamento del solo sistema refrigerante per mantenere freddo il gelato.

Questa macchina ha un impianto con compressore e che assicura il mantenimento di una temperatura costante durante tutta la fase di preparazione. Il cestello in cui si prepara il gelato è in acciaio inox e ha una capacità di 1,2 l, è dotato di coperchio trasparente che permette di controllare ogni fase della preparazione.

Questa macchina, ha un prezzo superiore alle macchine senza sistema di refrigerazione, ma un costo comunque non eccessivo. I materiali utilizzati sono di alta qualità, il refrigerante è ecologico, e le spatole sono brevettate per garantire la massima cremosità del prodotto. È fornita con un ricettario con 36 tipi di gelato.

Vantaggi:

  • Ha tre funzioni diverse
  • Gli elementi rimovibili sono lavabili in lavastoviglie
  • Fornito con ricettario
  • Nella confezione è inserita anche una spatola per servire il gelato

Svantaggi:

  • Un po’ rumorosa
  • La quantità di gelato prodotta risulta un po’ scarsa rispetto alla dimensione della macchina e al tempo impiegato
  • Il ricettario non è tradotto in italiano

 

2. H.Koenig HF180 Recensione

H.Koenig nasce nel 1960 nella Germania Ovest, per opera di un artigiano che comincia a produrre da solo elettrodomestici nel suo laboratorio. Oggi è un marchio conosciuto in tutto il mondo.

La HF180 della H.Koenig, è una macchina per il gelato con refrigeratore, molto semplice da utilizzare. Questa macchina è dotata di display digitale e a tasti per selezionare le varie funzioni molto sensibili. E una volta preparata la ricetta che si vuole realizzare, basterà introdurrà nel cestello della macchina e premere sul pulsante di avvio. Questa macchina ha anche una funzione di refrigerazione, che serve a mantenere il freddo il gelato per un’ora dopo la preparazione. Questa funzione può essere utilizzata anche per rinfrescare le bottiglie.

Il contenitore nel quale si produce il gelato è realizzato in alluminio, ha la capacità di 1 litro, e per una maggiore comodità può essere rimosso dalla macchina. Il motore ha una potenza di 135 W.

Il design di questa macchina è molto lineare e gradevole, grazie alle sue forme tondeggianti. Il corpo della macchina è liscio e senza spigoli, un display LCD mostra le informazioni sul funzionamento, mentre diventasti consentono di avviare la macchina e le funzioni desiderate. Il cestello è in alluminio e tutti i materiali sono privi di BPA. La macchina viene fornita anche con contenitore per misurare, è una spatola per servire il gelato.

Vantaggi:

  • Design accattivante e materiali di alta qualità
  • La funzione refrigerante può essere utilizzata anche per raffreddare le bottiglie
  • Il funzionamento è molto semplice e immediato

Svantaggi:

  • La dimensione del cestello non consente di produrre gelato per molte persone
  • Una volta spenta la macchina, dopo la produzione di gelato, richiede un po’ di tempo per tornare a refrigerare
  • Il ricettario è un po’ scarno

 

3. H.Koenig HF250 Recensione

La gelatiera H.Koenig 250, permette di preparare gelati fatti in casa in 20-40 minuti. Risulta molto semplice da utilizzare grazie allo schermo digitale. È dotata di cestello rimovibile realizzato in alluminio: basterà inserire gli ingredienti e cliccare sul tasto di avvio.

Questa gelatiera oltre a preparare i gelati, li manterrà a temperatura grazie al suo sistema di raffreddamento integrato. Il cestello in alluminio può essere smontato e lavato in lavastoviglie, ogni parte di questa macchina è realizzata in materiale sicuri, privi di bisfenolo A.

Il design di questa macchina ha un sapore classico, la parte esterna è realizzata in acciaio inossidabile con elementi in plastica di colore nero. La forma è quella di un parallelepipedo e nella parte alta vi è un cestello con un coperchio trasparente, che consente di visualizzare il processo di produzione del gelato e introdurre ingredienti in corso d’opera. Le dimensioni della macchina sono 44 x 36 x 36 cm, pesa 4 kg, mentre il cestello grazie alla sua capienza di 1,5 litri consente di produrre una discreta quantità di gelato.

Prima di avviare le operazioni di pulizia staccare la spina dalla presa di corrente. Il cestello dopo l’utilizzo può essere estratto per essere lavato comodamente, così come le pale e il coperchio. La parte esterna della macchina è realizzata in acciaio inossidabile, quindi può essere pulita con un panno umido e con un po’ detergente per la cucina.

Vantaggi:

  • Ha la funzione di refrigerazione per mantenere il freddo il gelato
  • La parte esterna è in acciaio inox
  • Prezzo molto competitivo

Svantaggi:

  • A pieno carico ha qualche difficoltà nel funzionamento
  • Le istruzioni fornite sono un po’ striminzite
  • Pezzi di ricambio difficili da reperire in Italia

 

4. G3Ferrari G20035 Recensione

Dal 1970 l’azienda G3Ferrari, con sede in provincia di Modena, produce piccoli elettrodomestici per le famiglie italiane. Oggi i prodotti spaziano in varie linee: dalla preparazione degli alimenti, alla cottura, alla cura personale e a quella degli ambienti. L’obiettivo è quello di seguire tutte le fasi dello sviluppo per offrire prodotti affidabili, validi e dal design italiano.

Cremosa gelateria, è una macchina per il gelato, con un sistema di refrigerazione integrato. La macchina è dotata di un comodo coperchio trasparente, che consente anche di aggiungere gli ingredienti anche durante la lavorazione. Il contenitore è estraibile, il che ne rende molto facile la pulizia, mentre un display LCD mostra tutte le fasi della lavorazione.

Il cestello di questa macchina ha la capacità di 1,5 l e consente di produrre 800 grammi di gelato. La temperatura a cui lavora va dai -18 fino a -35 °C gradi. La macchina è molto silenziosa e ha un timer che consente di regolarne il funzionamento. Può essere impostata per mantenere la temperatura per un’ora, e tenere freddo il gelato.

Questa macchina pesa 11,5 kg, e in parte il suo peso può essere attribuito anche alla struttura, completamente realizzata in acciaio inox. La macchina è dotata di piedini antiscivolo, ha un motore di 150 W le sue dimensioni sono 39 × 25,5 × 27,5 cm.

Vantaggi:

  • Struttura in acciaio inox
  • La macchina è dotata di timer
  • Ha la funzione di mantenimento del freddo
  • Coperchio trasparente comodo per visualizzare ed aggiungere ingredienti
  • Cestello da 1,5 l
  • È dotata di un comodo display LCD

Svantaggi:

  • La macchina a una struttura in acciaio e risulta abbastanza pesante
  • Non sempre raggiunge temperature molto basse e il gelato tende a sciogliersi presto

 

5. Melchioni 118700211 Recensione

La Melchioni nasce nel 1947, anno in cui il suo fondatore raggiunge un accordo con l’azienda Philips e distribuisce in Italia il primo rasoio elettrico. Nel corso degli anni l’azienda avvia collaborazioni con altre compagnie come la Times per gli orologi, e Irradio, commercializzando sistemi audio e video. Negli anni 70 introduce i primi Commodore, grazie alla collaborazione con Sharp. Da Hitachi, a Toshiba, ad Atari, tutti i grandi nomi internazionali fanno coppia con questo brand per distribuire i propri prodotti in Italia. Oggi l’azienda continua a crescere e ha divisioni in tutto il mondo.

La gelateria Creamy Melchioni Family, consente di creare in casa propria gelati artigianali e sorbetti. È dotata di un motore da 150 W con sistema di refrigerazione continua, che permette di preparare e anche conservare i gelati. Funziona a temperature che vanno da -18° fino a -35°, è dotata di un display LCD, e di un timer per gestire le varie funzioni. La macchina ha una vaschetta della capacità di 1,5 l che può essere rimossa dopo aver fatto il gelato.

Questa gelatiera sarà l’ideale per produrre gelati artigianali cremosi e davvero molto gustosi in poco tempo. Può essere utilizzata per creare gelati a base di panna o a base di frutta, e ha anche la funzione refrigerante utile per tenere il gelato al fresco dopo averlo prodotto.

Questa gelatiera viene proposta sul mercato con un prezzo medio. Oltre al corpo principale, la confezione è fornita un contenitore per il dosaggio una spatola, la vaschetta estraibile in cui si prepara il gelato è un manuale di istruzioni con ricettario.

Vantaggi

La vaschetta rimovibile è in alluminio

Fornito con diversi accessori

Contenitore da 1,5 litri

Svantaggi

A pieno carico c’è qualche difficoltà nella mantecazione

Il ricettario non è molto ricco e dettagliato