Avete mai sentito parlare di una bici senza pedali? No? A dirla tutta, anche noi prima di scrivere questo articolo nutrivamo non pochi dubbi in proposito di questo prodotto così innovativo e al tempo stesso incredibilmente semplice e intuitivo da utilizzare. Quello che ci siam chiesti, e che molto probabilmente molti di voi si staranno chiedendo proprio in questo momento è: ma come può funzionare una bici senza una delle sue componenti fondamentali? Come si fa a frenare in assenza di freno? E soprattutto, non essendoci i pedali, dove si mettono i piedi? Ma poi sono davvero così utili questi modelli di bici senza pedali? In questo articolo, noi del team de Lecosemigliori.com cercheremo di rispondere a queste e altre vostre domande per guidarvi ad un acquisto consapevole della nuova bici senza pedali perfetta per essere regalata a vostro figlio per Natale o al vostro nipotino in occasione del suo prossimo compleanno. Ma vediamo subito come nasce questa bici e perché, e quali sono le sue principali caratteristiche che la distinguono da una bici con le rotelle.

Caratteristiche principali, particolarità e tipologie

Il modello più famoso di bici senza pedali per bambini è senza dubbio la Strider, bici priva di pedali, pedivelle, corone e catena di trasmissione molto famosa in maniera specifica sia negli Stati Uniti che nel Nord Europa. Questo modello di bicicletta, ideata da Ryan McFarland per suo figlio, è proprio stata la prima di questa tipologia di bici, che in inglese viene chiamata anche “balance bike” (che si traduce in italiano come “bici da equilibrio”) o “glider bike” (che in italiano sta a significare all’incirca “bici per scivolare”). Ma a cosa serve esattamente una bici senza pedali? Diciamo che, innanzitutto, la bici senza pedali nasce per aiutare i bambini dai diciotto mesi in su ad imparare a stare in equilibrio, fornendo così il giusto supporto per poterli guidare nel passaggio a volte molto difficile fra la bici con le rotelle e la bici “da grandi”. È stato comprovato che questo tipo particolare di bici sia perfetta per poter insegnare ai bambini di età intorno ai tre anni di età ad andare in bicicletta saltando tutto quel periodo di scorrazzamento con la bici dotata invece di rotelle passando direttamente, dopo qualche mese di utilizzo, alla normale bici senza assistenza da parte dei genitori.

Questa tipologia particolare di bici è caratterizzata dalla presenza di due ruote, un telaio, una sella e un manubrio e per poterla utilizzare il bambino, proprio come farebbe con una normale bici, se ne sta comodamente seduto sul proprio sellino con l’unica differenza che invece di utilizzare i pedali, non deve fare altro che spingere la bici con i suoi stessi piedi, mettendoli giù nel momento in cui sarà necessario decelerare e/o frenare. Dal punto di vista della costituzione, il telaio di questa particolare tipologia di bici per bimbi è normalmente realizzato in alluminio e legno, con l’eccezione di alcuni modelli realizzati in plastica. Il legno è senza dubbio il materiale esteticamente più accattivante, poiché porta la mente a quei vecchi giochi che tanto avevano segnato le nostre vite di bambini, anche perché tendenzialmente trasmette un senso di robustezza e al tempo stesso di leggerezza. Spesso però, acquistare una bici in legno può non essere la soluzione migliore: spesso lo sterzo è difficile da manovrare poiché si rivela essere poco (o per niente) saldo, perché generalmente le varie componenti essendo fissate solo con dei chiodi possono trasmettere la spiacevole sensazione che la bici sia un mezzo parecchio instabile, andando a spese del senso di sicurezza del vostro bambino. I modelli realizzati interamente in metallo invece sono quanto di più vicino c’è ad una bici vera, e generalmente questi modelli sono realizzati in acciaio o in alluminio. Le bici di questo tipo sono molto più facili da manovrare rispetto alle controparti realizzate in legno. Le bici senza pedali in alluminio sono infatti molto più leggere e soprattutto più durature dei modelli in legno; i modelli realizzati in plastica invece sono molto più economici e sono da vedere come dei giocattoli più che come delle bici vere e proprie. Questi modelli di bici senza pedali inoltre tendono ad usurarsi molto velocemente finendo per rovinarsi molto più in fretta rispetto alle controparti in legno e in alluminio.

Per quanto compete invece le ruote, quelle di una bici senza pedali sono generalmente molto più simili a quelle di una bicicletta da adulti rispetto a quelle di una normale bici con le rotelle, ad eccezione di alcune che non possiedono camera d’aria e quindi finiscono spesso per essere molto più rigide e pesanti di quelle delle biciclette normali. Questo tipo di gomme presenta soprattutto molta meno capacità di ammortizzazione in caso di terreno instabile con buche e dossi, e può risultare per questo poco rassicurante. Questa tipologia di bici inoltre, non è dotata di catena di trasmissione e di freni, esattamente come abbiamo avuto modo di poter accennare in precedenza, ed è quindi con le ruote che concludiamo la sezione di questo articolo interamente dedicata alle componenti di queste bici. Andiamo adesso ad approfondire perché una bici senza pedali è il metodo migliore per poter insegnare a vostro figlio come poter andare correttamente in bici aggiungendo qualche piccolo consiglio qui e lì per potervi aiutare ad affrontare questo piccolo grande passo in maniera del tutto organica ed ideale insieme!

Vantaggi e consigli per l’acquisto di una bici senza pedali

Dopo aver parlato delle caratteristiche generali di una bici senza pedali, procediamo ora col riassumere quelle che sono le differenze fra un modello normale ed un modello senza pedali e capire perché è preferibile optare per uno di questi ultimi.

Maggiore autonomia e sicurezza in condizioni di instabilità. Iniziamo subito questo elenco con una delle componenti assolutamente fondamentali per far sì che il vostro bambino possa utilizzare questo mezzo senza provare paura e soprattutto senza mettere in pericolo la propria incolumità. Una bici senza pedali è capace di poter offrire al vostro bambino un maggiore grado di autonomia data l’immediatezza del gesto di spingere il mezzo con i propri piedi e di fermarlo allo stesso modo, rendendo per questo molto più improbabile rispetto ad una bici normale, l’eventualità che la bici possa prendere velocità in strada anche quando ci si trova a percorrere una strada in discesa. Come possiamo immaginare, il pericolo che il bambino possa prendere una eccessiva velocità è del tutto annullato dal fatto che la velocità stessa è legata strettamente alla volontà e alla spinta che il bambino ha esercitato. La consapevolezza che il bambino possa inoltre frenare in maniera facile ed intuitiva, è un altro fattore che rende questa bici molto più sicura rispetto ad una normale bici dotata di rotelle, catena di trasmissione e freni, ed è per questo che, secondo i test effettuati nel corso degli anni, questa particolare tipologia di bici rende minime le probabilità di poter cadere e di conseguenza di farsi del male.

Maggior velocità per quanto riguarda il passaggio vero e proprio dalla bici con le rotelle ad una normale bici. Come affermato in precedenza, questa tipologia particolare di bici viene per lo più consigliata sia dalle case di produzione delle bici stesse, sia dai consumatori, a tutti i bambini che vanno dai 18 mesi di età fino ad un massimo di cinque anni. È chiaro che ogni bambino ha i suoi tempi di apprendimento e un suo senso dell’avventura e magari, più o meno spirito d’iniziativa. E’ però stato comprovato dai test effettuati da queste case di produzione anche con ampio margine di successo che questa particolare tipologia di bici è effettivamente capace di poter ridurre il lasso di tempo che separa il passaggio fra l’utilizzo di una bici con le rotelle e l’utilizzo di una normale bicicletta per adulti. Questo perché il bambino, avendo già avuto l’esperienza di poter allenare il proprio senso dell’equilibrio, sa già come fare per poter governare il proprio mezzo senza provare tutta la paura e l’ansia che spesso accompagna questo “rito di passaggio” così importante e soddisfacente.

Gamma dei prezzi

Il prezzo di una bici senza pedali varia moltissimo a seconda di vari fattori: uno è sicuramente la marca, che può essere rinomata o meno, ma soprattutto varia a seconda della fattura più o meno buona dei materiali come la composizione del telaio e delle varie componenti accessorie. La Strider, modello a cui abbiamo fatto riferimento all’inizio del nostro articolo, resta fra i modelli più costosi principalmente per via della storia del modello, considerato come il primo in assoluto a livello mondiale, e può arrivare ad un costo di oltre cento euro, anche centoventi. I modelli di altre case minori si trovano al di sotto dei cento senza per questo dover scendere a patti con la qualità dei materiali e quindi senza sacrificare la durevolezza e la stabilità del mezzo. Se non volete spendere molti soldi e deciderete quindi di optare per un modello in plastica, ricordate di scegliere una plastica resistente, capace di durare per più di una stagione estiva insomma.

 

1. Chicco 17161 Recensione

Il marchio Chicco fa parte della grande famiglia Artsana Group, azienda nata in Italia nel 1946 e apprezzata dai consumatori di tutto il mondo grazie alla qualità elevata dei suoi prodotti visti come garanzia di sicurezza assoluta per i bambini che li utilizzano e per gli adulti che si trovano a salvaguardare la loro sicurezza.

La bici bimbo senza pedali Chicco 17161 è dotata di un telaio in metallo ultraleggero che garantisce la massima resistenza agli urti senza però appesantire eccessivamente la bici, che difatti ha un peso di soli 2,7 chilogrammi. La bici bimbo senza pedali Chicco 17161 è consigliata dalla Chicco per bambini di età dai due ai cinque anni ed è in grado di poter sostenere un peso massimo fino ai 25 chilogrammi. Questo modello di bici bimbo senza pedali nasce per poter supportare ogni bambino indifferentemente dal genere di appartenenza che abbia fra i ventiquattro mesi ed i cinque anni di età. Le dimensioni di questa bici sono di 56 x 46 x 68 cm ma ogni sua componente, compresi appunto il manubrio ed il sellino sono fatti per poter essere interamente regolati per potersi adattare alla perfezione alle misure sempre in crescita del vostro bambino. Queste caratteristiche rendono la bici bimbo senza pedali Chicco 17161 un prezioso investimento per il divertimento e la crescita di vostro figlio o di vostro nipote, e per questo, troviamo che la bici bimbo senza pedali Chicco 17161 potrebbe essere presa in considerazione come il perfetto regalo di compleanno.

Vantaggi:

  • La bici bimbo senza pedali Chicco 17161 con le sue dimensioni di 56 x 46 x 68 cm è adatta per lo più ad un’utenza di bambini fra i ventiquattro mesi ed i cinque anni di età

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della bassa durabilità della vernice di questo particolare modello di bici, considerata come poco resistente

 

2. BIKESTAR RU-12-WD-WHIT Recensione

Il brand Bikestar nasce a Monaco e si occupa principalmente della produzione e distribuzione tramite piattaforme online di biciclette, skateboard e monopattini per adulti e per bambini realizzati secondo gli altissimi standard qualitativi garantiti dal marchio Bikestar.

Il modello di bici bimbo senza pedali BIKESTAR RU-12-WD-WHIT di cui parleremo ora è consigliato sia dalla casa produttrice Bikestar che dai suoi clienti a bambini dai tre anni in su. Grazie alle sue dimensioni di 83 x 43 x 55 cm e 90 cm di altezza e la possibilità di poterla regolare interamente, anche per quanto riguarda le singole componenti (il manubrio è caratterizzato da una grandezza di 55 cm mentre è possibile regolare il sellino fra i 37 ed i 43 cm) questo modello di bici bambino senza pedali promette di poter accompagnare il vostro bambino o nipotino per tutto il corso della crescita grazie alla sua struttura realizzata interamente in legno chiaro con dettagli dipinti in bianco, rosso e azzurro chiaro, arricchita di decorazioni simpatiche che rendono la bici ancora più piacevole alla vista. Il peso di questa bici è intorno ai quattro chilogrammi, ed è per questo piuttosto facile da poter manovrare. Gli pneumatici di cui è provvisto questo modello di bici bimbo senza pedali BIKESTAR RU-12-WD-WHIT sono resistenti agli urti e facili da governare ma soprattutto sono dotati di una utilissima camera d’aria.

Vantaggi:

  • Il modello di bici bimbo senza pedali BIKESTAR RU-12-WD-WHIT è capace di potersi adattare a varie fasce d’età grazie alle sue componenti interamente regolabili
  • Il design di questa bici è incredibilmente piacevole alla vista e grazie alla sua struttura in legno robusto, sarà molto facile poter garantire al vostro bambino un dono duraturo

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della scarsa durabilità del legno di cui è costituito questo particolare modello di bici Bikestar, che ha finito per subire danni piuttosto pesanti a seguito di una singola caduta

 

3. Legnoland 35483 Recensione

Il brand Legnoland nasce in Italia e fa parte della famiglia Globo srl, azienda veronese che si occupa dal 1982 della creazione, ideazione e distribuzione di giocattoli, peluche e giochi in legno. Legnoland si occupa esattamente di quest’ultima categoria di prodotti, cercando di poter riportare ai vecchi fasti di un tempo il gioco “vecchio stile” in cui l’immaginazione del bambino regnava su tutto nella più assoluta libertà di espressione!

Il modello di bici bimbo senza pedali Legnoland 35483 è realizzato interamente in legno resistente ed altamente durevole nel tempo dal colore naturale incredibilmente piacevole alla vista e reminiscente dei giochi del passato che tanto adoravamo. Questo modello di bici in legno senza pedali è dotata del peso di 3,3 chilogrammi e delle misure di 43 x 46 x 63 cm. Secondo la casa di produzione e secondo i clienti che hanno acquistato in passato il modello di bici bimbo senza pedali Legnoland 35483, questo giocattolo è ideale per tutti i bambini dai due anni di età in su. Le ruote di questa bici sono antiforatura e le stesse manopole situate agli angoli del manubrio sono dotate di protezioni in gomma per poter durare nel tempo ma soprattutto per poter proteggere al meglio il vostro bambino.

Vantaggi:

  • Il modello di bici bimbo senza pedali Legnoland 35483 è realizzato interamente in legno chiaro, esattamente come i giocattoli di una volta
  • Questo modello è adatto a tutti i bambini dai due anni di età in su grazie alla possibilità di poter essere regolata tramite l’utilizzo di viti sia per quanto riguarda il sellino, sia per quanto riguarda il manubrio

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della scarsa durabilità del legno di cui è costituito il manubrio che, secondo molti cliente, tende a spezzarsi troppo facilmente mettendo a repentaglio la sicurezza d’uso di questo modello di bici bimbo senza pedali Legnoland 35483

 

4. Janod J03266 Recensione

Il marchio Janod nasce nel 1970 in Francia e si occupa della creazione e distribuzione di giocattoli e passatempi per bambini realizzati per lo più in materiali ecologici come il legno ed il cartone.

Questa bellissima bici bambino senza pedali Janod J03266 è la bici ideale per poter assistere i vostri figli e piccoli nipoti alla ricerca del giusto equilibrio necessario per poter passare con successo e la giusta dose di sicurezza dalla bici con le rotelle alla normale bici per grandi nel minor tempo possibile! Il design semplice, minimale e pulito della bici bambino senza pedali Janod J03266 strizza l’occhio alle bici vintage che tanto abbiamo adorato nel corso della nostra infanzia e agli anni 50 grazie ai suoi colori. Le gomme di questo modello di bici bambino senza pedali Janod J03266 sono dotate di camera d’aria per poterne garantire il gonfiaggio in qualsiasi momento. Questa bici bimbo senza pedali dalle dimensioni di 81,5 x 37,6 x 54,1 cm e del peso di 3,7 Kg è consigliata dalla casa di produzione e dai consumatori a bambini di età dai 36 mesi fino ad un massimo di 6 anni. Come è possibile? Ma grazie alla possibilità di poterla regolare interamente ed assemblarla come più vi serve a seconda dell’altezza del bambino al quale sarà destinato il suo uso. La bici vi sarà recapitata semi-assemblata così da poter essere regolata per intero da voi, a seconda delle personali esigenze dettate dall’altezza del bambino in questione.

Vantaggi:

  • La bici bambino senza pedali Janod J03266 è estremamente piacevole alla vista grazie al design minimal e pulito che strizza l’occhio agli anni 50

Svantaggi:

  • Non sembrano esserci particolari svantaggi a carico di questo preciso modello di bici senza pedali, al di là di un consumatore che lamenta di un cestino troppo lungo

 

5. Chicco 171604 Recensione

Nel corso di questo articolo abbiamo già avuto modo di poter parlare del marchio Chicco, parte della famiglia Artsana e garanzia di prodotti eccellenti da ogni punto di vista.

Questo modello di bici bimbo senza pedali Chicco 171604 è un modello leggerissimo; il suo peso è infatti di appena 2,7 Kg! Le sue misure sono di 41 x 70 x 56 (h) cm, ed è per questo consigliata sia dalla Chicco che dai consumatori che la hanno acquistata e la stanno utilizzando con successo, per tutti quei bambini compresi nella fascia di età che va dai due ai cinque anni che si trovano al di sotto dei 25 kg di peso. Grazie alla sua struttura del telaio costituita interamente in metallo ultraleggero (la composizione di questo modello è 70% metallo e del 30% plastica) la bici bimbo senza pedali Chicco 171604 è stata realizzata in collaborazione con Ducati, famosa casa motociclistica italiana famosa per le sue moto dal design pulito, e presenta infatti sul suo telaio il logo e la scritta Ducati in colore nero a contrasto del giallo acceso e vivace che caratterizza questo modello, le tonalità originali di Ducati Scrambler.

 

Vantaggi:

  • La bici bimbo senza pedali Chicco 171604 è caratterizzata dalle tonalità originali di Ducati Scrambler; tutto il telaio è infatti interamente giallo e presenta la scritta Ducati in nero su ogni sua fiancata
  • Con un peso di 2,7 Kg e delle dimensioni di 41 x 70 x 56 (h) cm, questo particolare modello è consigliato sia dalla Chicco che dai consumatori ai bambini compresi nella fascia di età che va dai due ai cinque anni che si trovano al di sotto dei 25 kg di peso

Svantaggi:

  • La bici bimbo senza pedali Chicco 171604 non sembra presentare particolari problemi a detta dei consumatori; tuttavia, qualcuno ha contestato l’effettiva fermezza del manubrio, che spesso finisce per girare su sé stesso rendendo la bici difficile da poter governare